Dal rapporto con Bellotti alla critica di Latini

Cristiano Calvano

Dalla scelta di Bellotti di correre da solo a quella di Colucci di staccarsi da Latini, fino all'Ater. Questi i temi affrontati con Cristiano Calvano sull'intervista pubblicata sabato scorso sul settimanale "La Nuova Tribuna" in edicola a Valmontone.

Calavano, secondo lei chi avvantaggia la scelta di Massimiliano Bellotti di correre solo come candidato Sindaco?
“La scelta fatta da Massimiliano Bellotti penso sia stata fatta dopo una sua attenta analisi. Oggi mi sembra prematuro dire a chi possa dare vantaggio o creare svantaggio”.

Francesco Colucci ha preso le distanze dall'Amministrazione Latini. Ritiene condivisibili le sue motivazioni?
“Non entro nel merito di quanto fatto dal consigliere, e candidato a sindaco, Francesco Colucci. Ritengo che le spiegazioni dei suoi repentini cambi da opposizione a maggioranza e viceversa le debba dare alle persone che lo hanno votato alle precedenti elezioni amministrative”.

L'amministrazione Latini sta vantando l'affidamento della gara, fatta dall'Ater, per gli 80 alloggi popolari del Villaggio Rinascita. Che ne pensa?
“Penso, e spero, che sia arrivato il momento di mettere la parola fine a questa annosa vicenda. E' finito il tempo dei proclami e manifesti, mi auguro che i lavori inizino e finiscano nel più breve tempo possibile, per poter far rientrare le Famiglie del Villaggio della Rinascita, quartiere dove sono nato, nelle proprie abitazioni”.

Cosa lasciano a Valmontone quattro anni di Amministrazione Latini?
“Tra un anno lo giudicheranno gli elettori. E comunque basta con la solita storia che coloro che hanno amministrato nel passato hanno lasciato solo "scheletri negli armadi". Non si possono e non si devono far passare cose ordinarie per straordinarie. Un Amministratore capace, è colui che reperisce risorse al di fuori delle sole entrate tributarie”.

Quando annuncerete la "discesa in campo"?
“Noi siamo sempre in campo. La gente a breve conoscerà il nostro programma e come lo realizzeremo, tutte le componenti della squadra e sopratutto il nome del nostro candidato a sindaco”.

Prima dell'estate?
“Ogni cosa a suo tempo”.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*