Scade oggi il contratto che lega Lazio Ambiente e il Comune di Artena. Ma la gestione da parte della società della Regione Lazio potrebbe durare altri sei mesi.

E’ stato infatti pubblicato soltanto il 30 dicembre scorso il bando pubblico europeo per l’individuazione del nuovo gestore della raccolta porta a porta dei rifiuti e il Comune starebbe lavorando per chiedere a Lazio Ambiente una proroga di sei mesi, cioè fino all’eventuale aggiudicazione definitiva della gara.

Il bando pubblicato, con un anno di ritardo dal primo annuncio, riguarda il “Servizio di raccolta, trasporto e conferimento dei rifiuti urbani differenziati con il sistema “porta a porta” e servizi complementari e gestione isola ecologica”. Ecco cosa viene riportato in proposito in Gazzetta:

L’importo complessivo è di € 13.150.000,00 IVA esclusa inclusi oneri relativi all’attuazione dei piani della sicurezza pari a € 80.472,22, IVA esclusa, più una eventuale ripetizione del servizio per un importo massimo, IVA esclusa, pari a € 150.000,00 annui, limitati al triennio successivo alla stipulazione del contratto. II.2.5) aggiudicazione: offerta economicamente piu’ vantaggiosa. II.2.7) durata: 6 anni piu’
eventuale rinnovo. Sezione IV procedura IV.1.1) procedura: aperta. IV.2.2) Termine ricezione offerte: 01.02.17 ore 12.00; IV.2.7) Apertura offerte: 02.02.17 ore 10.00.

Sezione VI altre informazioni VI.3) Informazioni:  Per  quanto  non indicato si rinvia alla documentazione  integrale  disponibile  su: www.castellidellasapienza.it; www.comune.artena.rm.it. VI.5) Invio alla GUUE 27.12.2016.

Tra gli articoli inseriti nel capitolato d’appalto uno in particolare potrebbe far discutere in quanto svantaggioso per qualsiasi impresa interessata alla gestione del servizio: secondo l’art. 3 infatti il Comune potrà sciogliere anticipatamente il contratto, “senza alcuna richiesta di risarcimento, riconoscimento di spese o danno o qualunque tipo di pretesa” qualora “sia istituito e organizzato il servizio di gestione dei rifiuti da parte dell’Autorità d’ambito”.

 

Lascia un commento

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*