Il 27 del mese non è stato un giorno felice per i dipendenti de L’Igiene Urbana

Ancora una volta i dipendenti de L’Igiene Urbana devono attendere oltre le scadenze per il pagamento degli stipendi. Ancora ieri non era stato versato lo stipendio che la società dovrebbe pagare a metà mese. La raccolta differenziata prosegue dunque grazie alla buona volontà dei dipendenti. Da cosa deriva il problema dei pagamenti? Pare che il Comune di Artena abbia pagato il dovuto, dunque la società starebbe tardando per altri motivi. Forse risentendo della situazione di altri cantieri. Ad attendere il dovuto non sarebbero soltanto i dipendenti che fanno il porta a porta ma, da quanto ci viene detto, anche alcuni fornitori.

Lazio Ambiente paga il mese di ottobre, il resto è rimandato a dicembre

Dopo una lunga attesa i dipendenti di Lazio Ambiente hanno ricevuto il saldo di ottobre che ha dato un po’ di ossigeno alle casse familiari. Per novembre, la tredicesima e la quattordicesima bisognerà aspettare invece dicembre inoltrato. La società dovrebbe far fronte agli stipendi con il pagamento della discarica da parte dell’Ama.

Che i Comuni paghino regolarmente oppure no, infatti, la società rimane in una situazione difficile, con troppi dipendenti rispetto ai contratti di servizio e con una raccolta differenziata che non decolla. Per risolvere la situazione si attendono le decisioni della Regione Lazio che dovrebbe sostituire l’amministratore unico della società con un consiglio d’amministrazione. Il nuovo management dovrebbe poi traghettare il passaggio dei dipendenti dei servizi da Lazio Ambiente al Consorzio Minerva e decidere che fare dei restanti dipendenti.

 

Lascia un commento

Comments are closed.