La netta maggioranza dei Consiglieri sottoscrive la richiesta di Consiglio “aperto”

Una elaborazione grafica della Biometano ipotizzata

Le associazioni e i comitati che in questi anni hanno costituito il “fronte” della lotta contro l’impianto pensato al Colubro hanno raccolto le firme dei Consiglieri per un Consiglio comunale aperto. La richiesta formulata da Associazione Genitori Artena, Comitato No Biometano Colubro e Arci Montefortino ’93 è stata infatti sottoscritta da quasi tutto il Consiglio comunale di Artena.

A raccogliere le firme dei Consiglieri è stata l’Associazione Genitori a margine dell’ultimo Consiglio comunale.

Nel documento si chiede “ai consiglieri comunali di Artena di sottoscrivere, ai sensi e per gli effetti di cui agli artt. 16, comma 4 e 35 del Regolamento sopra richiamato (il regolamento del Consiglio), la presente istanza ai fini della convocazione del Consiglio comunale aperto per la discussione sullo stato attuale del progetto di realizzazione di un impianto di biometano in contrada Colubro nell’interesse del territorio e dei suoi abitanti, con l’intervento delle associazioni richiedenti”.

I richiedenti formalizzeranno a questo punto la richiesta di Consiglio comunale aperto, con una missiva indirizzata al Presidente del Consiglio, Alfonso De Angelis (anche lui firmatario della petizione).

La richiesta arriva cronologicamente dopo il provvedimento di ottemperanza firmato dall’Ufficio VIA della Regione Lazio.

Lascia un commento
Tags:

Comments are closed.