La società privata paga. Quella regionale ancora no

Diversa gestione, tempi diversi per gli stipendi dei lavoratori de l’Igiene Urbana e di Lazio Ambiente. Come avevamo raccontato, i lavoratori delle due società attendevano lo stipendio da tempo. Per i lavoratori di Artena lunedì scorso è arrivato quello del mese di aprile. La società che gestisce la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti ha pagato all’inizio della settimana gli stipendi a tutti i lavoratori del cantiere. La “paga” doveva arrivare il 15 di aprile e in questo periodo di ritardo i lavoratori hanno “tenuto duro” garantendo il servizio. Le cause del ritardo non sono state però ancora chiarite. Il Comune di Artena paga le fatture della società ogni due mesi e avrebbe anche dato l’ok alla cessione del credito derivante dal contratto ad un istituto finanziario.

Rimangono ancora da pagare, invece, gli stipendi dei lavoratori di Lazio Ambiente. I molti dipendenti della società regionale attendono ancora lo stipendio e in una nota diramata la scorsa settimana dalle rappresentanze sindacali hanno “tirato in ballo” la Giunta Zingaretti. FP CGIL, FIT CISL, UILTRASPORTI e FIADEL avevano infatti espresso solidarietà ai lavoratori impegnati nello “sciopero bianco” affermando che “l’Amministrazione regionale ha ormai abbandonato al proprio “triste destino” i lavoratori, senza nessun piano strategico di rilancio della Società”. Nella stessa nota i sindacati avevano puntato il dito contro la gestione aziendale e invitato la “giunta guidata da Nicola Zingaretti ed il presidente stesso a non sfuggire le proprie responsabilità avviando un confronto” con i sindacati.



Lascia un commento

Comments are closed.