La riduzione tariffaria è del 30 percento e riguarda le attività commerciali esistenti e nascenti

Durante la mattinata il Consiglio ha approvato le nuove tariffe della Tari per il 2019. L’approvazione è stata preceduta dalla modifica del regolamento della TARI, introducendo la riduzione del 30 percento della tariffa. La riduzione è motivata dalla finalità di “incentivare la creazione di nuove attività, nonché la rivitalizzazione  del centro storico cittadino”.

La riduzione riguarderà “i titolari di imprese e/o unità locali (…) esistenti che alla data della presentazione della domanda hanno avviato o intendano avviare un’attività nel centro storico o aperto una unità locale alle seguenti condizioni: a) essere regolarmente iscritti nel Registro delle imprese; b) trovarsi nel pieno e libero esercizio dei propri diritti” (quindi non essendo falliti, sotto concordato o in liquidazione); “c) non trovarsi nelle condizioni di difficoltà previste dalla Comunicazione della Commissione Europea 2004/C, 244/02 in materia di Ordinamenti Comunitari sugli aiuti di Stato” etc. Dall’agevolazione sono esclusi coloro che sono in contenzioso col Comune  e che risultano essere stati messi in mora dallo stesso e coloro che non sono in regola con i contributi INPS, INAIL etc.

Ai fini dell’agevolazione per le attività commerciali si intendono per “centro storico” le seguenti strade: via Arco Scuro, via Casilini, vicolo Cardelli, vicolo Casalini, via Cavour, vicolo Cecalotti, via Crognaleto, vicolo D’Alessandris, via della Fortezza, via Rupe, vicolo Rupe, via Monaco, via Vittorio Emanuele, I, II e III vicolo V. Emanuele, via Giuseppe Verdi, piazza della Resistenza, Largo Colazza, via Principe Amedeo, via del Municipio, via Roma, vicolo Ostetrico, via dei Gelsi, vicolo Scalette, vicolo Sdrucciolo, vicolo del Pavone, via del Pavone, via Piana, piazza D. Amedeo Vitelli, vicolo Cavour, piazza A. Di Cori, piazza della Vittoria, via Fratelli Rosselli, via XX settembre, via Padre Girolamo la Montefortino, via Maggiore e via Santa Maria fino all’intersezione con via del Santuario.

Lascia un commento