La ricorrenza è stata l’occasione per ricordare le vittime delle grandi tragedie del passato, dalla Shoah alle Foibe. Alla cerimonia del 31 gennaio scorso hanno partecipato le autorità civili, militari e religiose

Artena, come ogni anno, ha ricordato il Bombardamento di Santa Maria. Un evento bellico avvenuto ormai 77 anni fa, quando le forze “alleate” bombardarono la struttura religiosa sulla montagna di Artena, provocando numerose vittime civili. La cerimonia di commemorazione si è tenuta il 31 gennaio scorso e vi hanno partecipato numerose autorità civili, religiose e militari.

L’appuntamento, organizzato dall’Assessorato alla Cultura retto dall’ass. Lara Caschera, è stato anche l’occasione per ricordare le vittime delle grandi tragedie del Novecento. Dopo la cerimonia di rito, con la deposizione della corona d’alloro presso il monumento che si trova a Santa Maria, dopo la cerimonia religiosa officiata dal Vescovo, la commemorazione si è spostata al Granaio Borghese. Lì sono state fatte delle letture da Vittorio Aimati, Mario Frate e Alberto Talone col sottofondo musicale a cura del M. Filippo Cianfoni e del M. Sebastianelli.

“La commemorazione del Bombardamento di Santa Maria – ha dichiarato l’assessore Caschera – è stato un momento per ricordare una delle tragedie della nostra storia storia, facendo vivere i ricordo anche nei ragazzi, tramite le scuole, che ringrazio della partecipazione. La cerimonia e la celebrazione del pomeriggio hanno fatto trapelare che per nella nostra comunità il ricordo di questi fatti è sempre vivo e che c’è tanto amore per la nostra città”.

Lascia un commento

Comments are closed.