Il Segretario Generale dell’UGL, Paolo Capone, è intervenuto a Colleferro alla commemorazione dell’operaio deceduto presso la discarica di Colle Fagiolara

“Oggi sono qui a Colleferro, nella sede territoriale dell’UGL, per ricordare insieme il nostro iscritto Giuseppe Sinibaldi, vittima di un drammatico infortunio nella discarica di Colle Fagiolara. Una ennesima e inaccettabile morte sul lavoro che doveva essere evitata”. A dichiararlo è stato Paolo Capone, Segretario Generale dell’UGL, presente alla manifestazione indetta dal sindacato nazionale in memoria dell’operaio deceduto ieri presso la discarica di Colle Fagiolara.

“È necessario promuovere una maggiore cultura della sicurezza nei luoghi di lavoro – ha aggiunto Capone – e più formazione per i dipendenti. Con il tour ‘Lavorare per vivere’ l’Ugl vuole sensibilizzare l’opinione pubblica sul triste fenomeno delle ‘morti bianche’. Diciamo basta a queste stragi”.

Alla commemorazione di oggi, che si è tenuta alle 16 in viale Buozzi, hanno preso parte il Deputato Claudio Durigon, il Vice Segretario Generale dell’Ugl Luigi Ulgiati, il Segretario dell’Ugl Lazio Armando Valiani, il Segretario Ugl di Roma Ermenegildo Rossi, due delegazioni di CGIL e UIL, gli iscritti UGL e i cittadini di Colleferro. Domani a Colleferro sarà lutto cittadino. Si attendono gli accertamenti sulla salma per stabilire l’esatta causa della morte. Su quanto accaduto a Colleferro ieri si sono espressi anche la società Lazio Ambiente e il Sindaco Sanna.

Lascia un commento

Comments are closed.