Si attende l’autorizzazione alla cremazione della salma. Le ceneri saranno poi portate a Colleferro

I figli del nostro concittadino assassinato in Brasile, sono partiti per espletare le pratiche per il rimpatrio delle ceneri“. A comunicarlo è stata Ileana Serangeli, legale e portavoce dei figli di Carmelo Mario Calabrese, il cittadino italiano da anni residente in Brasile che è stato assassinato qualche settimana fa.

Il corpo – ha proseguito l’avvocato Serangeli – è stato, infatti, rilasciato dalla Procura dalla scorsa settimana, ma dovrà essere richiesta al Giudice l’autorizzazione per la cremazione della salma. Con l’aiuto del Consolato Italiano di Recife, verranno rilasciati: il passaporto mortuario e verranno apposti i sigilli all’urna per il rimpatrio. il Consolato provvederà direttamente a registrare il certificato di morte presso l’ultimo Comune di residenza del defunto, che è Colleferro“.

Intanto le indagini sui colpevoli di questo atroce delitto si stanno facendo più fitte. La Polizia locale sta svolgendo un ottimo lavoro d’investigazione, che saremo certi, porterà presto alla loro esatta individuazione. Verrà nominato un avvocato portoghese – ha concluso – che curerà le pratiche future inerenti l’instaurata procedura giudiziaria in Brasile“.

Il delitto

Il corpo di Carmelo Mario Calabrese era stato rinvenuto martoriato nel fiume del paese brasiliano di Sao Luis. Su di lui erano state trovate 15 ferite d’arma da taglio. Secondo quanto ci è stato detto dai familiari, uno solo dei colpi inferti sarebbe risultato mortale. Le autorità del posto hanno disposto l’esame autoptico e avviato le indagini per l’individuazione dei responsabili di questo efferato delitto.

Lascia un commento

Comments are closed.