“E triga…” è il titolo della rassegnata teatrale in dialetto larianese che è organizzata dal Comune e dalle associazioni “Amentesveglia” e “‘O Stegnarello”

A Lariano torna il teatro in dialetto. Quattro giorni di spasso che si articoleranno in due fine settimana a partire da domani. La rassegna teatrale organizzata dal Comune di Lariano insieme all’associazione “Amentesveglia” e alla Compagnia teatrale dialettale “‘O Stegnarello” è stata intitolata “E triga…”, riprendendo una nota espressione dialettale. Durante la rassegna saranno rappresentati due spettacoli, entrambi ad ingresso libero.

Si inizia domani con “‘A fine d’o monno”, commedia scritta e diretta da Andrea Abbafati e messa in scena da “Amentesveglia”. Lo spettacolo di terrà il 5 gennaio alle 21 e il 6 gennaio alle 18 presso il Polifunzionale. L’ingresso è gratuito e l’evento è dedicato a una raccolta fondi in favore delle associazioni di volontariato operanti presso l’Ospedale Bambin Gesù. Vi recitano: Fabio Di Giacomantonio, Asia Cellucci, Jacopo Pantoni, Matteo Picca, Carlotta Sperati, Andrea Oddi, Roberta Bartoli, Romano Sciotti, Daniele Di Giacomantonio, Giampiero Cugini, Giordano Caliciotti, Jeseph Maria Botticelli, Ilaria Romeo e Lorenzo Bruni.

Il week-end prossimo va invece in scena “‘A Collana de Latta”, scritta e diretta da Luigi Ceracchi e messa in scena dalla compagnia “‘O stegnarello”. Anche questa recita è ad ingresso gratuito e vedrà andare in scena: Eugenia Bencivenga nella parte di Zemira Sara Ceracchi nella parte di Flautilla, Secondo Anselmi come Orlando, Primo Romaggioli nelle vesti di Peppino, Mirella Caliciotti come Lenuccia, Barbara Roberto come Antonietta, Marco Abbafati nella parte di Clemente, Serena Romaggioli nelle vesti di Maria, Mauro Spallotta nel personaggio di Mariuccio, Elisabetta Lungarini nel personaggio di Giovannella e Giancarlo Picca nel ruolo del notaio Rospigliosi. Lo spettacolo andrà in scena il 18 gennaio alle 21 e il 19 gennaio alle 17.

Lascia un commento

Comments are closed.