I due partenopei sono stati arrestati dai Carabinieri della Compagnia di Colleferro mentre tentavano di aprire un’automobile

I pendolari della zona possono tirare un sospiro di sollievo e, forse, è finito l’incubo che vivevano ogni giorno. Quello di andare a lavoro e tornare la sera non trovando più la propria automobile, oppure trovandola danneggiata. Dopo le diverse denunce presentate dai pendolari, i militari dell’Arma hanno attivato dei servizi mirati che hanno portato il risultato sperato.

Due persone sono state infatti arrestate lunedì pomeriggio dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Colleferro. I due stavano cercando di aprire un’automobile presso il parcheggio della stazione di Valmontone. In manette per tentato furto aggravato sono finiti due trentenni della provincia di Napoli, gemelli e con precedenti analoghi.

Una volta individuati, i Carabinieri hanno proceduto alla perquisizione e li hanno trovati in possesso di attrezzi da scasso come grossi cacciavite e pinze. Trattenuti in caserma a Colleferro, i gemelli sono stati poi portati davanti al giudice di Velletri che, con rito “direttissimo”, ha convalidato gli arresti disponendo l’obbligo di dimora nella città di residenza in provincia di Napoli in attesa del processo. Nei loro confronti sarà richiesta la misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio dal Comune di Valmontone per due anni.

Lascia un commento

Comments are closed.