Comune e Azienda hanno sottoscritto la convenzione che regola i servizi. Secondo il documento pubblicato, a dirigere la struttura pubblica è stato chiamato, nella veste di direttore generale, l’ex direttore dell’Azienda consortile di Colleferro

La nuova azienda speciale del Comune di Valmontone inizia a camminare. Dopo la nomina del presidente, di cui abbiamo dato notizia nelle settimane scorse, in azienda si sarebbe anche deciso chi dovrà ricoprire il ruolo di direttore generale o così almeno sembra dalla convenzione approvata dal Comune di Valmontone. L’atto riporta il nome di Antonio Filonardi, già direttore dell’ASSC, l’azienda speciale che prima era condivisa tra Valmontone e Colleferro e che è stata messa in liquidazione alla fine dell’anno scorso. La nomina non sarebbe stata ancora fatta e sarebbe di competenza dell’amministratore unico.

Filonardi è stato direttore generale dell’ASSC fino al dicembre 2018, quando era stato sostituito da Luca Ricci. Successivamente, con la messa in liquidazione, l’assemblea dei soci aveva nominato un liquidatore. L’ex amministratore era però rimasto in forze all’azienda, di cui era dipendente. Con la messa in liquidazione dell’ASSC, è stato poi preso in carico dalla nuova azienda del Comune di Valmontone, insieme ai lavoratori dei servizi. Tornando ai servizi, nel complesso si tratta di attività che costeranno 1,38 milioni di euro. Gli stessi servizi erano prima gestiti dall’ASSC. Si tratta di:

  • supporto ai servizi generali per un corrispettivo annuale € 376.714,20;
  • supporto assistenza domiciliare integrata (ADI) per un corrispettivo annuale € 169.046,00;
  • Servizio assistente sociale per un corrispettivo annuale € 16.977,60;
  • trasporto disabili per un corrispettivo annuale € 65.110,49;
  • Pulizia edifici pubblici comunali per un corrispettivo annuale € 76.799,81;
  • Servizi manutentivi sul territorio e pubbliche affissioni per un corrispettivo annuale di €. 242.839,20;
  • Pulizia, custodia e operazioni cimiteriali per un corrispettivo annuale € 168.404,41;
  • gestione delle aree di sosta a pagamento per un corrispettivo annuale di € 233.413,55;
  • impianti sportivi comunali per un corrispettivo annuale per € 37.423,20.
Lascia un commento

Comments are closed.