Contro i maltrattamenti degli animali arriva il “Progetto Billo”

L’incontro dedicato al “Progetto Billo”

La drammatica morte di Billo non si ripeterà. O almeno è questa l’intenzione di chi sta curando l’omonimo progetto. Il piccolo cane meticcio, appunto denominato Billo, ha perso la vita qualche mese fa tra gli stenti in un giardino di un’abitazione di Lariano. La notizia ebbe una certa eco, dalla quale è nato un progetto che mira a prevenire l’abbandono e il maltrattamento dei cani.

Un’iniziativa che è stata presa dal Comune di Lariano, i medici veterinari, gli operatori del settore e l’Istituto Comprensivo di Lariano. A fare da capo fila è comunque l’Amministrazione comunale guidata da Caliciotti. Al Comune si sono affiancati i medici veterinari Fabrizio Cervini e Giulia Ramelli, definendo le linee guida del progetto.

Ma cosa prevede l’iniziativa? Così la racconta Alessandro De Angelis:

Il progetto è volto a sensibilizzare i ragazzi al rispetto dei diritti degli animali, coinvolgendo i giovani dalla scuola dell’infanzia fino alla scuola secondaria. Si articolerà con un calendario ricco di appuntamenti, tra i quali laboratori, letture e incontri con le famiglie. Il sindaco Maurizio Caliciotti nel suo intervento: “E’ un progetto di sensibilizzazione al rispetto dei diritti degli animali, per informare su come si tiene un animale, per dare notizie sulla microchippatura e tutta una serie di obblighi previsti per legge. E fondamentale sarà il coinvolgimento dei ragazzi della scuola e delle famiglie. Ringrazio il Comando di Polizia Locale con in testa il comandante Alessandro Cartelli, la sign. Luana Spallotta dell’Ufficio Segreteria del Sindaco. Un grazie all’Istituto Comprensivo di Lariano per la costante collaborazione per formare i ragazzi che saranno il futuro del Paese, grazie ai medici veterinari e operatori del settore insieme ai quali speriamo di poter con tale progetto costruire e realizzare qualcosa che possa apportare migliorie a tale tematica del maltrattamento e abbandono degli animali e del randagismo”.

La professoressa Cristina Formisano ha ringraziato il sindaco Maurizio Caliciotti per il coinvolgimento della scuola nel progetto e ha sottolineato che “La forza del progetto è il coinvolgimento di ogni ordine di scuola dall’infanzia alla secondaria di primo grado e che sarà un progetto che verrà inserito nel Piano dell’Offerta Formativa del prossimo anno scolastico e potrà magari essere aperto a miglioramenti e integramenti per gli anni successivi”. Anche i medici veterinai presenti all’incontro dott. Fabrizio Cervini e dott. ssa Giulia Ramelli presenti si sono detti entusiasti di collaborare in tale importante progetto.

Lascia un commento
Tags:

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*