Il termine per l’apertura slitta ancora in attesa del “codice identificativo univoco”

Il giorno massimo di apertura della farmacia comunale di Artena era fissato per il 1° dicembre scorso. Una data a cui si era arrivati dopo due solleciti da parte degli uffici del Comune di Artena. Il primo sollecito dava come termine la metà di novembre, il secondo il 1° dicembre. Dopo quella data, era quanto si sosteneva in Comune, ci sarebbe stata la revoca della procedura di affidamento se la farmacia non fosse stata aperta.

Sabato scorso la farmacia comunale data in concessione non ha aperto ma la revoca non è stata avviata. Perchè? Perchè secondo quanto riferiscono in Comune il privato sarebbe in attesa del “codice identificativo univoco” necessario per l’acquisto dei farmaci. Per questo il Comune avrebbe concesso altro tempo, giusto il necessario per ottenere il codice in questione.

Il servizio di farmacia comunale è stato dato in concessione già da molti mesi dopo che la precedente Ge.Se.Farma srl è stata chiusa nel 2016. Dopo due gare, di cui una andata deserta, la società aggiudicataria ha firmato il contratto con il Comune, che dovrà percepire un canone concessorio.

Lascia un commento

Comments are closed.