Alcuni giorni fa Grillo del M5s, in confusione totale, se n’è uscito con una delle sue sparate che una volta facevano ridere ma che ora fanno solo tenerezza e compassione. Almeno fanno pensare sulla sua lucidità mentale. Sul suo blog è apparso un suo scritto, secondo me un delirio, che offende milioni di italiani (se ne contano circa 14 milioni!): i cosiddetti “vecchi”. Il suo pensiero, che ha raggiunto in questo caso vette… eccelse, è di togliere il diritto di voto agli anziani perché incapaci di decidere correttamente e, soprattutto, perché non sono in grado di fare gli interessi dei giovani. E allora mandiamo a casa il Capo dello Stato che ormai ha 78 anni, quindi non più in grado di prendere decisioni corrette! A questo punto perché gli over 65 dovrebbero ancora pagare le tasse se gli sono vietati i diritti civili?

Voglio ricordare che proprio questi over sono il patrimonio dell’Italia, salvano il nostro Paese e spesso le proprie famiglie… giovani. Questa ideona fa il paio con quella di concedere però il voto ai sedicenni, che avrebbero così la possibilità di decidere sul loro futuro, futuro che… ormai non hanno più i “vecchietti”. E’ un disegno, a mio parere, perverso oltre che incivile e discriminatorio. Impedire uno dei fondamenti della democrazia, il voto dei cittadini, a chi nella sua lunga vita è abituato a riflettere, a soppesare le vicende del Paese, a offrire il frutto della propria esperienza e conseguentemente assumersi la responsabilità di prendere decisioni importanti rappresenterebbe un clamoroso autogol del …comico.

Anche perché oggi l’età anagrafica avanzata non conta quasi più ed è ben nota la scarsa preparazione e cultura dei giovani (da una statistica elaborata dall’UE gli studenti italiani sarebbero nelle ultime posizioni in quanto a preparazione fra quelli europei). Le menti dei giovani più inerti, più sensibili e sterilizzate dal conformismo dilagante sarebbero più plasmabili dai guru della civiltà mediatica e potrebbero prendere delle decisioni ancora più sbagliate dei “vecchietti”. Togliere il diritto di voto ai “vecchietti”? Molto meglio agli idioti!

Lascia un commento

Comments are closed.