Per lunedì l’Amministrazione comunale di Colleferro ha proclamato il lutto cittadino per la morte di Giuseppe Sinibaldi. La Rsu dei Termovalorizzatori indice per l’11 novembre due ore di assemblea in tutti gli impianti e cantieri di Lazio Ambiente

Oggi è la giornata degli accertamenti, del dramma e del cordoglio. La Polizia di Stato diretta dal Commissario Angelo Vitale sta eseguendo le indagini sulla morte dell’operaio di Lazio Ambiente avvenuta questa mattina nella discarica di Colle Fagiolara. Dopo la notizia del decesso si è registrata una nota (la prima ufficiale) del Consigliere Regionale Eleonora Mattia e nel pomeriggio sono arrivati i comunicati ufficiali da parte della società e dell’Amministrazione comunale e una presa di posizione della Rappresentanza Sindacale Unitaria dei lavoratori dei termovalorizzatori. L’operaio era infatti un dipendente di Lazio Ambiente che era stato spostato dal cantiere “termovalorizzatori” al cantiere “discarica”.

Daniele Fortini: “Incidente durante un’operazione di scarico dei rifiuti. L’azienda rimane a piena disposizione Magistratura”

Sulla dinamica di quanto accaduto gli accertamenti spettano alla Magistratura e al medico legale che dovrà stabilire la causa del decesso. La società è comunque intervenuta con una nota ufficiale in cui dà qualche dettaglio in più su come sono andati i fatti, esprimendo anche la vicinanza ai figli dell’operaio. Di seguito la nota firmata dal presidente di Lazio Ambiente Daniele Fortini:

Nella tarda mattinata di oggi, 09/11/2019, durante un’operazione di scarico dei rifiuti da un mezzo pesante, nella discarica di Colle Fagiolara, si è verificato un incidente che ha procurato la morte del dipendente Giuseppe Sinibaldi, operaio di 63 anni, addetto alle operazioni di assistenza allo scarico.

L’Azienda tutta, con partecipato dolore, abbraccia i figli Alessio e Mirco, stringendosi a loro nel cordoglio ed assicurandogli ogni impegno, insieme al Socio Regione Lazio, ed ogni sostegno in questo difficile momento. L’Azienda rimane a piena disposizione della Magistratura, per accertare le cause dell’accaduto ed informa  che è stato sequestrato l’automezzo, coinvolto nell’incidente. Nella giornata di domani, in segno di lutto, l’impianto rimarrà chiuso.

Sanna: “Sincero cordoglio per l’improvvisa morte”

Poco meno di venticinque minuti dopo è intervenuto anche il Sindaco di Colleferro, Pierluigi Sanna: “A nome dell’Amministrazione Comunale – ha comunicato il Primo Cittadino – intendo esprimere il più sincero cordoglio per l’improvvisa morte di Giuseppe Sinibaldi, avvenuta in mattinata presso la discarica di Colle Fagiolara. La sua scomparsa rappresenta una grave perdita per tutta la comunità. Le più sentite condoglianze giungano a tutti i suoi cari da parte dell’Amministrazione Comunale. Nella giornata di Lunedì 11 novembre è proclamato lutto cittadino”. Il Comune di Colleferro ha inoltre annullato eventi e conferenze stampa che erano previste proprio per lunedì.

La RSU Termovalorizzatori: “Lunedì due ore di assemblea in tutti gli impianti e cantieri”

Sul fronte degli operai, la RSU del cantiere “Termovalorizzatori” ha proclamato lo stato di agitazione, “auspicando e confidando in una pronta azione della magistratura nell’accertare le eventuali responsabilità”. “Contestualmente – concludeva la nota firmata dai delegati Filctem Cgil, Uil Uiltec e Ugl Energia e girata tra gli operai – la Rsu indice due ore di assemblea in tutti gli impianti e cantieri di Lazio Ambiente per le prime due ore di lunedì 11 novembre”.

Lascia un commento

Comments are closed.