La mattina del 30 luglio va in scena la risposta valmontonese alla liquidazione dell’ASSC

Il presidente del Consiglio Mirko Natalizia ha convocato per martedì prossimo il Consiglio comunale. Si tratterà di una seduta molto rilevante perché riporta all’ordine del giorno, tra i tanti, due punti importanti. Il primo è la risposta valmontonese alla liquidazione dell’Azienda Speciale Servizi Comuni che è stata formalizzata ieri anche dal Consiglio comunale di Colleferro. L’Amministrazione valmontonese aveva quindi pronto un piano di emergenza contro la liquidazione dell’ASSC. Piano che approderà martedì in Consiglio con l’approvazione dello statuto del nuovo ente che non è escluso risulti in futuro interessante anche al Comune di Artena. Lo statuto della nuova azienda sarà discusso dopo l’approvazione del bilancio 2018 dell’ASSC e la relativa messa in liquidazione.

Fino ad oggi l’ASSC con sede a Colleferro aveva svolto diversi servizi pubblici affidati dal Comune di Valmontone. Tra questi la gestione dei parcometri, la manutenzione del cimitero e i servizi finanziati dal Piano di Zona. Questi servizi dovrebbero passare in futuro alla nuova azienda speciale valmontonese con l’unico dubbio dei servizi del Piano di Zona. I Comuni dovrebbero infatti accordarsi per una gestione associata omogenea ma, già solo la settimana scorsa, il rendiconto del Piano non è passato nell’assemblea per l’assenza di due Comuni importanti: Artena e Valmontone. Il primo intenderebbe fare il capofila del Piano mentre il secondo avrebbe “perplessità” diverse.

Nella “seduta fiume” anche l’ex Città della Musica

Tornando al Consiglio comunale del 30, l’altro punto importante sarà dedicato all’ex Città della Musica, di cui in questi mesi abbiamo parlato a lungo. L’ordine del giorno lo riporta al punto 5 in questo modo: “Delibera di Consiglio Comunale n. 42 del 18/09/2018 avente ad oggetto: “Intervento denominato Centro Commerciale Intersettoriale in Via della Pace” – Determinazioni”. Per maggioranza e opposizione sarà evidentemente l’occasione (l’ennesima) per confrontarsi sui programmi in via della Pace, in primo luogo sull’urbanizzazione primaria dell’area. A che ora sarà discussa non è però certo. Il Consiglio sembra configurarsi come una “seduta fiume” perché riporta all’ordine del giorno anche l’approvazione della salvaguardia degli equilibri di bilancio. La convocazione è prevista per le 9 del mattino.

Lascia un commento

Comments are closed.